Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

SENZA CONFINI. EBREI E ZINGARI – MONI OVADIA

Gennaio 28 h21:00 - 22:00

SENZA CONFINI. EBREI E ZINGARI

di e con MONI OVADIA

DESCRIZIONE

GLI EBREI E IL POPOLO DEGLI “UOMINI” PER SECOLI HANNO CONDIVISO LO STESSO DESTINO.

IL TRATTO COMUNE CHE HA SEGNATO LA LORO STORIA SPESSO TRAGICA PER COLPA DELLE NAZIONI CHE LI TOLLERAVANO O LI PERSEGUITAVANO, MA SUBLIME PER LORO ESCLUSIVO MERITO, E’ STATA LA CONDIZIONE DI “ALTRO”. EBREI E “UOMINI” HANNO PER SECOLI INCARNATO PER RAGIONI SIMILI E SPECIFICHE, LA RADICALE “ALTERITA’” ALLE CULTURE DOMINANTI DELL’OCCIDENTE CRISTIANO.

GLI EBREI PER AVERE RIFIUTATO LA VERITA’ ASSOLUTA DEL CRISTO CHE I POTERI ECCLESIASTICI VOLEVANO IMPORRE, GLI “UOMINI” PUR AVENDO ACCOLTO IL CRISTO NON VOLEVANO OMOLOGARSI AI MODELLI DI VITA E AL CONFORMISMO DOMINANTE ESTRANEO AL LORO SPIRITO DI LIBERTA’.

IL NOMADISMO NON ERA VOCAZIONE ORIGINARIA, MA SOLO UNA RISPOSTA DI DIGNITA’ E DI INDIPENDENZA PER RISPONDERE ALLE
PERSECUZIONI.

I DUE POPOLI CHIEDEVANO SOLO DI VIVERE SECONDO LA LORO IDENTITA’ SENZA RECARE NOCUMENTO A NESSUNO. NON FU LORO CONCESSO SE NON IN BREVI PERIODI AD ARBITRIO DEI POTERI ESPRESSIONE DELLE MAGGIORANZE. PERCHE’?

IL LORO ESEMPIO POTEVA RIVELARSI DEFLAGRANTE PER SISTEMI TIRANNICI, VERTICISTI SEMPRE SOTTO IL CONTROLLO DI UN POTERE AUTOREFERENZIALE.
ESSI SEPPERO ESSERE IN TUTTO E PER TUTTO POPOLI, PER CULTURA, TRADIZIONI, SPIRITUALITA’, PER PROFONDE STRUTTURE DEL SENTIMENTO, PER IMMEDIATA RICONOSCIBILITA’ EMOZIONALE, POPOLI IN TUTTO E PER TUTTO, MA SENZA CONFINI, SENZA BUROCRAZIE, SENZA ESERCITI, SENZA POLIZIE, SENZA RETORICA PATRIOTTARDA, EPPURE POPOLI, SOSPESI FRA CIELO E TERRA A CAVALLO DEI CONFINI, PER QUESTA RAGIONE ERANO TEMUTI AL PUNTO DA FANTASMATIZZARLI COME CAPACI DI OGNI NEQUIZIA E
DA STIGMATIZZARLI COME ESSENZA DEL MALE, E POI STERMINARLI CON FACILITA’.

“EBREI E ZINGARI” E’ IL NOSTRO PICCOLO MA APPASSIONATO CONTRIBUTO ALLA BATTAGLIA CONTRO
OGNI RAZZISMO.

 

“EBREI E ZINGARI” E’ UN RECITAL DI CANTI, MUSICHE, STORIE ROM, SINTI ED EBRAICHE CHE METTONO IN RISONANZA LA COMUNE VOCAZIONE DELLE GENTI IN ESILIO, UNA VOCAZIONE CHE PROVIENE DA TEMPI REMOTI E CHE IN TEMPI PIU’ VICINO A NOI SI FA SOLITARIA, SI CARICA DI UN’ASSENZA CHE SOLLECITA UN RITORNO, UN’ADESIONE, UNA PASSIONE, UNA RESPONSABILITA’ URGENTI, IMPROCRASTINABILI. “SENZA CONFINI” E’ LA NOSTRA ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’, LA SUA FORMA SI ISCRIVE NELLA MUSICA E NEL TEATRO CIVILE, ARTI RAPPRESENTATIVE E COMUNICATIVE CHE POSSONO E DEVONO SCARDINARE CONFORMISMI, MESCHINE RAGIONEVOLEZZE E CONVENIENZE NATE DALLA LOGICA DEL PRIVILEGIO PER PROCLAMARE LA NON NEGOZIABILITA’ DELLA LIBERTA’ E DELLA DIGNITA’ DI OGNI SINGOLO ESSERE
UMANO E DI OGNI GENTE.

 

BIGLIETTI E BIGLIETTERIA

Biglietteria presso il Museo Civico di Belluno – Palazzo Fulcis, Via Roma 28, Belluno
Tel. 0437 956305

LA BIGLIETTERIA CHIUDE 45 MINUTI PRIMA DELLA CHIUSURA EFFETTIVA DEL MUSEO

ORARI BIGLIETTERIA PER L’ACQUISTO DEI BIGLIETTI:

LUNEDÌ CHIUSO | CHIUSO
MARTEDÌ 9.30 – 11.45 | 15.30 – 17.45
MERCOLEDÌ 9.30 – 11.45 | 15.30 – 17.45
GIOVEDÌ 9.30 – 11.45
VENERDÌ 9.30 – 11.45 | 15.30 – 17.45
SABATO 10.00 – 17.45
DOMENICA 10.00 – 17.45

BIGLIETTERIA ONLINE: https://ticket.midaticket.it/fondazioneteatridolomiti/Event/942/Date/20220128/Shift/362062/Seat

 

BIGLIETTI

Platea/G. Centrale:
– Intero: 22,00 €
– Ridotto Over 65: 20,00 € – Ridotto Under 25: 12,00 €

G. Laterale/Loggione:
– Intero: 18,00 €
– Ridotto Over 65: 15,00 € – Ridotto Under 25: 12,00 €

 

Il giorno dello spettacolo la biglietteria sarà attiva presso il Teatro Comunale di Belluno

Dettagli

Data:
Gennaio 28
Ora:
21:00 - 22:00
Categorie Evento:
, ,

Luogo

Belluno Teatro Comunale
Piazza dei Martiri, 2
Belluno, 32100 Italia

Organizzatore

Fondazione teatri delle dolomiti
Telefono:
0437 956202
Email:
info@fondazioneteatridolomiti.it